Incentivi per artigianato digitale e manifattura sostenibile per Reti d’Imprese

stampa_3d, con decreto del 17 febbraio 2015 il ministero dell Sviluppo Economico ha definito le modalità di concessione delle agevolazioni a sostegno di attività innovative nell'ambito dell'artigianatoCon decreto del 17 febbraio 2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 82 del 9 aprile 2015, il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità di concessione delleagevolazioni a sostegno di attività innovative nell’ambito dell’artigianato digitale e della manifattura sostenibile.

 

Soggetti beneficiari

Potranno accedere alle agevolazioni le imprese in Associazioni e Raggruppamenti temporanei di imprese (ATI e RTI) o in Reti di imprese, costituite da almeno 15 imprese, di cui almeno il 50% rappresentato da imprese artigiane o microimprese.

 

 Programmi ammissibili

Saranno ammessi programmi innovativi, con spese ammissibili comprese tra 100.000 e 1.400.000 euro, finalizzati alla:

– creazione di centri di sviluppo di software e hardware a codice sorgente aperto per la crescita e il trasferimento di conoscenze alle scuole, alla cittadinanza, agli artigiani e alle microimprese;

– creazione di centri per l’incubazione di realtà innovative nel mondo dell’artigianato digitale;

– creazione di centri per servizi di fabbricazione digitale rivolti ad artigiani e microimprese;

– messa a disposizione di tecnologie di fabbricazione digitale;

– creazione di nuove realtà artigianali o reti manifatturiere incentrate sulle tecnologie di fabbricazione digitale (stampa 3D).

 

I progetti dovranno avere una durata compresa tra un minimo di 24 e un massimo di 36 mesi e prevedere forme di collaborazione con:

– istituti di ricerca pubblici;

– università;

– istituzioni scolastiche autonome;

– imprese ed enti autonomi con funzioni di rappresentanza del tessuto produttivo.

 

Agevolazioni

L’agevolazione consiste in una sovvenzione parzialmente rimborsabile, di importo pari al 70% delle spese ammissibili.

 

Presentazione domande

I termini e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione sono definiti con successivo decreto a firma del Direttore generale per gli incentivi alle imprese, da emanarsi entro l’8 luglio 2015.

Per maggiori informazioni su come ottenere le agevolazioni o per ricevere gratuitamente la scheda informativa, si prega di compilare il form sottostante o chiamare lo 095/7463250.

 

Fonte: IPSOA