MISE: agevolazioni per la valorizzazione dei disegni industriali e l’esportazione dei marchi

Finanziamento per PMI con i nuovi bandi Disegni+3 e Marchi+2 per valorizzare i titoli di proprietà industriale JOConsultingIl Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Unioncamere, mette a disposizione 7,5 milioni di euro per le piccole e medie imprese con i nuovi bandi Disegni+3 e Marchi+2, misure atte a valorizzare i titoli di proprietà industriale.

Disegni +3

Il Bando Disegni+3 mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli sui mercati nazionale e internazionale.
Le risorse disponibili ammontano complessivamente a euro 4.700.000,00 e le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili.

Il progetto può prevedere due fasi: quella della produzione e quella della commercializzazione. La fase di produzione è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati.

La fase di commercializzazione, è invece destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale.
Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e comunque nei limiti di 65mila euro per la fase di produzione e 15mila euro per quella della commercializzazione.
Marchi +2

La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l’Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.
Il programma – in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di euro 2.800.000,00 – prevede due linee di intervento:

  • Misura A): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi comunitari presso UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.
  • Misura B): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Anche in questo caso, l’agevolazione copre l’80% delle spese ammissibili e il 90% se si vuole diffondere il marchio in Cina o negli Usa.

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 dell’1 febbraio 2016 (60° giorno successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del comunicato relativo al bando) e sino all’esaurimento delle risorse disponibili.