PSR Sicilia – misura 4.2: incentivi fino al 70% per innovazione e sostenibilità nelle aziende agricole

PSR Sicilia

Altro passo avanti nella programmazione del PSR 2014 – 2020 della regione Sicilia. Sono state pubblicate infatti le disposizioni attuative della sottomisura 4.2 – Innovazione e sostenibilità nelle aziende agricole.

La pubblicazione del bando sulla gazzetta ufficiale è previsto tra Dicembre 2016 e Gennaio 2017.

La misura è rivolta alle aziende agricole che svolgono la propria attività nel territorio siciliano con lo scopo di favorire gli investimenti per lo sviluppo di nuovi prodotti di qualità e processi innovativi che migliorino la sostenibilità ambientale attraverso contributi al 50% per gli investimenti che possono arrivare al 70% per le operazioni ad alto valore innovativo, sostenute nell’ambito del PEI (Partenariato Europeo per l’Innovazione).

Il sostegno è concesso per le seguenti categorie di investimenti materiali ed immateriali:

  1. costruzione e/o miglioramento delle strutture al servizio della lavorazione e commercializzazione delle produzioni;
  2. investimenti per il risparmio energetico e per la produzione di energia da fonti rinnovabili (impianti fotovoltaici, solari e minieolici) utilizzata esclusivamente per l’autoconsumo;
  3. investimenti per la logistica aziendale, ed in particolare per la razionalizzazione della catena del freddo con interventi innovativi a livello di stoccaggio;
  4. investimenti produttivi finalizzati al miglioramento dell’ambiente;
  5. investimenti per il miglioramento delle condizioni di igiene degli animali nella fase di macellazione;
  6. investimenti finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti e alla introduzione di nuove tecnologie e di sistemi di qualità, tracciabilità e gestione ambientale;
  7. investimenti per la riduzione dell’impatto ambientale con particolare riguardo al recupero e allo smaltimento dei rifiuti;
  8. investimenti finalizzati all’introduzione o al potenziamento delle produzioni della III, IV e V gamma;
  9. l’acquisizione di hardware e software finalizzati all’adozione di tecnologie dell’informazione e comunicazione e al commercio elettronico, nonché primo accesso e allacciamento alla rete;
  10. l’acquisto di terreni per la realizzazione dei fabbricati, per un costo non superiore al 10% delle spese di investimento;
  11. l’acquisizione di immobili con obbligo di interventi sostanziali al servizio della lavorazione, trasformazione e commercializzazione delle produzioni, limitato al 30% del valore complessivo del progetto;
  12. spese generali, quali onorari di professionisti e/o consulenti abilitati, studi di fattibilità.

La dotazione finanziaria pubblica della sottomisura 4.2 per l’intero periodo di programmazione è pari a 148.000.000 € di spesa pubblica.

Per conoscere le spese ammissibili e la misura del contributo contatta JO Consulting allo 095/7463250.