Finanziamenti a fondo perduto fino al 65% nelle Marche

La Regione Marche mette a disposizione 15 milioni di euro del Por Fesr Marche 2014-2020 concedendo finanziamenti a fondo perduto fino al 65% delle spese ammissibili con lo scopo di favorire l’aggregazione di PMI nell’area del cratere sismico e nei comuni limitrofi. I settori interessati sono agroalimentare, salute e benessere, meccatronica, casa e arredo, moda. Le domande di partecipazione andranno presentate dal 3 settembre al 31 ottobre.
L’obbiettivo è di rafforzare la competitività delle filiere del made in Italy, presenti nelle aree gravemente colpite dal sisma, promuovendo l’introduzione di tecnologie e servizi ad alta intensità di conoscenze per favorire la diversificazione, la qualità dei prodotti e un miglioramento dei processi produttivi.
I progetti ammissibili devono prevedere programmi di investimento da 100.000 euro a 700.000 euro. Tra le voci di spesa ammissibili quelle per l’acquisto di attrezzature, programmi informatici, servizi di consulenza e spese per il personale.

Per saperne di più contattaci.

Per tutti i dettagli clicca qui sulla nostra scheda.

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp