Fare Impresa in Sicilia – FAInSicilia: presto disponibili finanziamenti a fondo perduto

Condividi questa notizia:

Nell’ambito del programma Competitività Sicilia, che stanzia 105 milioni di euro per la crescita e lo sviluppo delle imprese siciliane, saranno presto disponibili i fondi (26 milioni di euro) del bando Fare Impresa in Sicilia (FAInSicilia) rivolto a tutti coloro che hanno un progetto imprenditoriale credibile nell’Isola.

Indice dei contenuti

Fare Impresa in Sicilia – FAInSicilia: il bando

Obiettivi e beneficiari

L’obiettivo è quello di sostenere le micro e piccole imprese (MPI), così definite nell’Allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014, ancora non costituite o già costituite da meno di 36 mesi, anche in forma di cooperative che non si trovavano già in difficoltà (in base alla definizione dell’art. 2, punto 18 del Reg. UE n. 651/2014).

Più precisamente, la misura è destinata a:

Settori ammissibili

Si tratta di un sostegno per la creazione e attrazione di nuove imprese (Programma operativo complementare – POC 2014-2020) e di aiuti in regime de minimis che riguardano tutti i settori, fatta eccezione per quelli della pesca e dell’acquacoltura, della produzione primaria dei prodotti agricoli, del turismo, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, della siderurgia, del carbone, della costruzione navale o della produzione di fibre sintetiche.

Interventi finanziabili

Fra gli interventi finanziabili rientrano quei progetti imprenditoriali finalizzati a una o più delle seguenti attività:

fare impresa in Sicilia

Risorse finanziarie disponibili

Le risorse finanziarie disponibili (complessivamente 26 milioni di euro) sono così suddivise:

Soglia d’investimento/contributo

Ciascun programma di spesa deve prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 50 mila euro e non superiore a 300 mila euro.

Spese ammissibili

A. Adeguamento o ristrutturazione di spazi fisici

Tali spese devono avvenire entro il limite del 30% del costo totale ammissibile per il programma di spesa candidato alle agevolazioni.

B. Macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica

C. Programmi informativi e servizi per le TIC

D. Formazione specialistica, servizi di consulenza e costi garanzie fidejussione

Le suddette spese devono rientrare nel limite del 7% del costo totale ammissibile per il programma di spesa candidato alle agevolazioni.

Procedure di selezione

La procedura valutativa avverrà a sportello.

Aiuto massimo concedibile

Le agevolazioni sono concesse sottoforma di finanziamenti a fondo perduto con le seguenti intensità differenziate:

Requisiti di ammissibilità

Sono elegibili alle agevolazioni le seguenti tipologie di soggetti:

Oltre ai requisiti specifici qui indicati, i soggetti richiedenti devono risultare in possesso, a pena di inammissibilità delle relative istanze, dei seguenti requisiti:

fare impresa in Sicilia

Finanziamenti a fondo perduto: quando la consulenza fa la differenza

Le domande sono valutate in ordine cronologico d’arrivo; l’iter procedurale comprende la verifica dei requisiti per l’accesso alle agevolazioni ed è previsto un colloquio di valutazione.

Se hai bisogno di una consulenza specializzata nella preparazione dei documenti o desideri essere formato/a per il colloquio, contattaci compilando il contact form qui in basso.

Noi di JO Consulting lavoriamo con i finanziamenti a fondo perduto dal ‘98; inoltre, per imprese, associazioni ed enti pubblici sviluppiamo progetti e business plan. Se, in generale, sei interessato alle opportunità offerte dal mondo della finanza agevolata leggi il nostro JOurnal.

Vuoi una mano? Chiedi pure a JO Consulting compilando il Contact Form