I Finanziamenti a Fondo Perduto del Lazio nel 2022

Condividi questa notizia:

Sei in cerca di finanziamenti a fondo perduto per la regione Lazio? Le opportunità emerse ultimamente sono davvero numerose, e pertanto non è facile scoprire quale sia il bando giusto per te. Per questo può esserti utile una guida su tutti i finanziamenti a fondo perduto e sulla finanza agevolata nel Lazio per il 2022.

Di recente sono stati aperti o sono in apertura diversi bandi che possono essere di sostegno alle imprese laziali nuove o già esistenti. La maggior parte dei finanziamenti, com’è facile immaginare, viene destinata a misure di digital transformation e di crescita sostenibile.

La transizione digitale ed ecologica è uno dei principali obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e i bandi 2022 della regione Lazio rispecchiano questa tendenza. La regione è storicamente stata molto competitiva sul piano dell’innovazione, ma dopo due anni di pandemia i fondi regionali, nazionali ed europei sono un aiuto essenziale all’avvio di nuove imprese. Per questa ragione, attingendo alla lista dei finanziamenti a fondo perduto attivi per il 2022, abbiamo realizzato questa guida specifica per la regione Lazio.

In questa guida completa sui bandi attivi nel Lazio per il 2022 troverai tutti i requisiti, i finanziamenti a fondo perduto previsti e le modalità di invio delle domande.

Leggi questo articolo per trovare il bando che fa per te e torna a visitare il nostro JOurnal per eventuali novità in uscita nelle prossime settimane.

In alternativa puoi lasciare le tue informazioni nel modulo in fondo a questa pagina. Il nostro team ti ricontatterà per una consulenza gratuita sulla tua idea di business e sulle tue reali possibilità di vincere un bando nel Lazio.

I finanziamenti a fondo perduto del Lazio nel 2022

Nella guida sui finanziamenti a fondo perduto 2022 per la regione Lazio abbiamo inserito soltanto i bandi aperti e con dotazione finanziaria.

Una misura come ON – Nuove imprese a tasso 0, infatti, è ancora attiva ma i fondi sono ormai esauriti. Nel caso dovesse essere rifinanziata, provvederemo ad aggiungerla a questa guida.

L’articolo è suddiviso per settore o aree tematiche, piuttosto che per ente erogatore. In questo modo l’utente può individuare più facilmente il bando più adatto alla propria attività.

Finanziamenti regione Lazio per giovani 2022

Partiamo dalle misure di finanza agevolata per i giovani del Lazio.

Selfiemployment

Il bando SELFIEmployment è un bando nazionale di Invitalia attivo anche nel Lazio. La misura è rivolta ai Neet (Not in education, employment or training) sotto i 29 anni. Cosa sono i Neet? Si tratta delle persone che non lavorano e che non sono impegnate in percorsi di studio o di formazione professionale. Per accedere bisogna essere iscritti al programma Garanzia Giovani.

Il bando prevede tre tipi di finanziamento a tasso zero: microcredito da 5.000 a 25.000 euro; microcredito esteso da 25.001 a 35.000 euro; piccoli prestiti da 35.001 a 50.000 euro.

I finanziamenti agevolati di SELFIEmployment per i giovani del Lazio sono senza interessi e rimborsabili in 7 anni. Le rate mensili iniziano a 6 mesi dalla concessione del prestito. Il programma di investimento deve essere realizzato in 18 mesi.

Resto Qui Lazio

Resto al Sud è un bando ormai molto conosciuto attivo anche in alcuni territori nel Lazio. In questo caso il bando si chiama Resto Qui, ma a cambiare è soltanto il nome. Recentemente la misura è stata ampliata anche al settore commerciale e dal 2021 è accessibile fino a 55 anni di età, modifiche che hanno reso Resto al Sud ancora più interessante.

Resto al Sud è costituito da 50% di finanziamento agevolato e 50% di finanziamento a fondo perduto. Se vuoi sapere tutto su Resto al Sud 2022, leggi la nostra guida completa al bando.

Nello specifico, Resto al Sud Lazio è attivo in cui comuni che fanno parte dell’area del cratere sismico del Centro Italia: Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Cittàducale, Cittàreale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti, Rivodutri. Ad Accumoli e Amatrice Resto Qui è attivo senza limiti di età.

Chi lo richiede deve risiedere in uno di questi comuni o impegnarsi a trasferire la propria residenza in uno di comuni elencati entro la prima erogazione.

Regione Lazio: imprenditoria femminile 2022

Il finanziamento per l’imprenditoria Fondo impresa femminile è operativo anche nella regione Lazio a partire dal 2022.

Nel corso delle prossime settimane Invitalia dovrebbe aprire la piattaforma attraverso cui presentare la domanda anche per le imprenditrici o le aspiranti imprenditrici laziali. Ricordiamo che il Fondo impresa femminile prevede contributi a fondo perduto fino a 50.000 euro per una copertura della spesa fino al 90% nel caso di donne disoccupate.

Fondo impresa femminile è di certo il finanziamento a fondo perduto più interessante per le imprenditrici laziali.

Altro contributo per l’imprenditoria femminile attivo nella regione Lazio è il Bando Donne in Campo di ISMEA. Possono beneficiare del finanziamento a tasso agevolato le micro e piccole aziende agricole guidate da donne.

Fondo perduto imprese Lazio

Vediamo adesso i finanziamenti a fondo perduto per le imprese del Lazio, con un occhio di riguardo alle start-up innovative.

SMART&START LAZIO

Anche nel Lazio il bando Smart&Start finanzia le startup innovative costituite da non oltre 60 mesi, team di persone che vogliono costituire una startup innovativa o imprese straniere che vogliono aprire una sede sul territorio della regione (o del resto d’Italia). Possono essere finanziati piani di impresa con spese fra i 100.000 e gli 1,5 milioni di euro.

Il progetto dell’impresa deve avere almeno una delle seguenti caratteristiche:

Bando startup innovative Lazio

Pre-Seed è il bando della regione Lazio per il sostegno e il consolidamento delle startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca. Obiettivo è quello di aumentare la dotazione finanziaria per favorire l’avviamento sul mercato e incrementare la capacità di R&S (ricerca e sviluppo). L’ente promotore è Lazio Innova.

Per accedere al bando Pre-Seed, le startup innovative devono essere costituite dopo la data di pubblicazione del bando (27 marzo 2017) ed avere la sede operativa nel Lazio. Al momento della prima erogazione devono risultare iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle startup innovative.

Le startup laziali che vincono il bando possono usufruire di un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili. Gli importi vanno da un minimo di 10.000 euro fino a un massimo di 30.000 euro. Il limite massimo aumenta a 40.000 euro in presenza di investitori terzi che contribuiscano per almeno 10.000 euro.

Per vincere Pre-Seed, le startup devono: essere basate su una soluzione innovativa; avere un team qualificato; presentare un business plan annuale valido e credibile.

INNOVA Venture

INNOVA Venture è il fondo gestito da Lazio Innova dedicato al Venture Capital. La dotazione iniziale del fondo è di 21,8 milioni di euro. È ammesso qualsiasi settore a patto che l’impresa abbia la sede operativa nel Lazio. Le fasi di investimento in cui è possibile intervenire sono seed, start-up, scale-up o espansione.

L’investimento iniziale va da un minimo di 150.000 euro fino a un massimo di 1,4 milioni di euro. È prevista una durata dell’investimento fino a 8 anni.

Finanziamenti a fondo perduto per l'agricoltura laziale

Oltre al già citato Bando Donne in Campo per le donne in agricoltura, nel Lazio sta per essere attivato il Fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole. Quest’ultimo permetterà alle aziende laziali di rinnovare macchinari e implementare software in ottica di produttività e sostenibilità.

Sempre a proposito di innovazione, è stato prorogato il sostegno ai Gruppi Operativi per la realizzazione di progetti pilota per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore agricolo, agroalimentare e forestale. Il sostegno è previsto sotto forma di contributo in conto capitale per un importo pari al 100% del costo ammissibile fino a un massimo di 200.000 euro.

Finanziamenti a fondo perduto Lazio: turismo

Il cosiddetto Superbonus 80% turismo è attivo anche nel Lazio con un credito d’imposta pari a 80% e contributi a fondo perduto fino a 100.000 euro per le imprese turistiche.

Questo bando fa parte degli incentivi per le imprese turistiche previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Possono beneficiare dei contributi a fondo perduto tutte le imprese turistiche del Lazio, dalle strutture ricettive a tutti gli altri operatori del settore turistico, ricreativo, fieristico e congressuale.

Il settore turistico italiano è stato uno dei più colpiti dalla pandemia di COVID-19. Una misura del genere era quindi ampiamente attesa da parte degli operatori del comparto che, in assenza di margini da reinvestire, rischiavano di restare indietro sul fronte dell’efficientamento energetico e della digitalizzazione.

Come ottenere un finanziamento a fondo perduto nel lazio

L’approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha determinato lo sblocco di diverse centinaia di milioni di euro in fondi europei che verranno destinati soprattutto ai progetti innovativi.

La competizione è alta e non è per nulla facile presentare una domanda vincente. Per ottenere un vantaggio puoi rivolgerti a una società di consulenza esperta come JO Consulting che ti supporti nel processo.

Alcuni dei nostri servizi sono:

Se vuoi aumentare esponenzialmente le tue possibilità di vittoria di un finanziamento a fondo perduto nel Lazio, chiedi pure a JO Consulting.

La competizione è alta e non è per nulla facile presentare una domanda vincente. Per ottenere un vantaggio puoi rivolgerti a una società di consulenza esperta come JO Consulting che ti supporti nel processo.

Vuoi una mano? Chiedi pure a JO Consulting compilando il Contact Form