HORIZON 2020: DALLO STRUMENTO PMI ALL’EIC ACCELERATOR PER LA SCALING UP

Nel nostro precedente articolo “HORIZON 2020: LO STRUMENTO PMI” abbiamo già parlato dello schema di finanziamento Strumento PMI (SME Instrument) di Horizon 2020, dedicato esclusivamente alle PMI con una idea di business e prodotti, servizi, processi o modelli che tolgono il fiato.

Adesso lo Strumento PMI si evolve e diventa parte del progetto pilota dell’European Innovation Council (EIC), che supporta innovatori, imprenditori e piccole imprese con opportunità di ricevere finanziamenti e acceleratori d’impresa.

Il focus principale dell’EIC Accelerator (Strumento PMI) è quello di spingere le innovazioni che creano mercato e che generano lavoro, crescita e standard di vita elevati.

Inoltre, l’Acceleratore (Strumento PMI) è indirizzato alle piccole e medie imprese (PMI) e startup con nuove idee radicali per smuovere soluzioni innovative per il mercato e con l’ambizione di estendersi in Europa e fuori dal continente.

Il target colpito sono solo le PMI a scopo di lucro, incluse le giovani compagnie e le startup, attive in qualsiasi settore, poiché non esistono settori prestabiliti o esclusi in partenza.

L’EUROPEAN INNOVATION COUNCIL (EIC) PER UN SUPPORTO PIENO ALL’INNOVAZIONE

In un quadro più ampio dell’European Innovation Council (EIC) pilot, l’Acceleratore EIC offre supporto finanziario alle imprese con alto potenziale, come anche coaching e servizi di mentoring per sviluppare e portare sul mercato nuovi prodotti, servizi e modelli di business che possano condurre a una crescita economica, aggiustare i gap del mercato supportando l’innovazione considerata ad alto rischio per gli investitori privati.

Questo strumento è completato dall’EIC Pathfinder pilot, che supporta le tecnologie nella fase iniziale dell’innovazione, e l’EIC Fast Track to Innovation, che supporta consorzi fatti da PMI e attori industriali. Tutti questi strumenti insieme sono pensati per coprire l’intera catena dell’innovazione.

EIC ACCELERATOR (STRUMENTO PMI): TUTTE LE NOVITÁ DEL 2020

Tra i principali cambiamenti introdotti dalla versione aggiornata del Work Programme, i seguenti sono i più significativi:

  • La fase 1 dello Strumento PMI è stata finora discontinua; la deadline finale per le application era lo scorso 5 settembre 2019. La fase 1 concerneva il supporto all’applicazione dello Strumento PMI nell’esplorazione della fattibilità tecnica e del potenziale commerciale dell’idea, da sviluppare in uno business plan credibile, con un una tantum di € 50 000 per progetti di 6 mesi;
  • La fase 2 è iniziata il 9 ottobre 2019 e i beneficiari possono sfruttare l’acceleratore solo come una singola compagnia, non come un consorzio;
  • Una nuova opzione finanziaria è stata integrata all’attuale Fase 2 dello Strumento PMI (EIC Accelerator), ed è un componente azionario che si avvia il 9 ottobre 2019. Da questa data i fondi saranno forniti solo sotto forma di concessioni o finanziamenti misti (che combinano concessioni ed equity). Più specificatamente, le concessioni finanzieranno attività di TRL 8-9 (Technology Readiness Level). Le attività di cui sopra, riguardanti TRL 8, verranno finanziati solo attraverso finanziamento misto. Ai candidati verrà richiesto di indicare se vogliono la cifra richiesta per l’equity con finanziamento misto. Il massimo è € 15 milioni per investimenti di equity.

EIC ACCELERATOR (STRUMENTO PMI): TUTTE LE NOVITÁ DEL 2020

Nonostante le grandi novità introdotte, gli aspetti chiave del regime di finanziamento dell’EIC Accelerator restano gli stessi:

  • Lo Strumento PMI (solo concessioni e finanziamenti misti) aiuta PMI e startup a sviluppare il loro concetto di business in un prodotto, servizio o processo allineato con la strategia di crescita del mercato. Le attività possono, per esempio, includere prove, prototipi, validazioni, dimostrazioni e test nelle condizioni del mondo reale e repliche sul mercato. Per far questo, le concessioni offrono una cifra che può variare dai EUR 500,000 ai 2,5 milioni (il 70% del totale dei costi del progetto come regola generale). I progetti normalmente si completano tra i 12 e i 24 mesi, ma possono essere più lunghi in casi eccezionali e ben giustificati;
  • Il business coaching gratuito (opzionale) serve a supportare e accrescere le capacità d’innovazione della compagnia e ad aiutare l’allineamento del progetto con i bisogni strategici del business, facilitati dall’Enterprise Europe Network (EEN);
  • L’accesso a una vasta gamma di servizi di acceleratore d’impresa e l’accesso facilitato ai rischi finanziari, nella forma di partnership e networking con gli investitori (aziende più grandi e altri clienti PMI) serve a facilitare lo sfruttamento commerciale del prodotto o servizio offerto. Ciò è assicurato dall’EIC Community Platform, un luogo di incontro virtuale in cui le compagnie fondate dall’European Innovation Council (EIC) possono connettersi, condividere le loro esperienze e costruire potenziali partnership.

Se vuoi restare aggiornato sulle ultime novità riguardanti i fondi europei, leggi il nostro JOurnal.

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Articoli recenti

Sei in modalità offline...